martedì 24 marzo 2009

LIDL: Sfornapane automatico Bifinett KH1171 a 39 euro


Dal 26 Marzo 2009 è possibile acquistare al LIDL il modello Bifinett KH1171 ad un prezzo straordinario, appena 39 euro.

Ecco le caratteristiche tecniche:

  • Potenza max: 850 Watt
  • Display LCD
  • Tramite il display si possono impostare il grado di doratura della crosta ed il peso del pane
  • Riserva d'energia di 10 minuti in caso di mancanza di corrente
  • Con funzione di riscaldamento max. 1 ora
  • Con timer 15 ore
  • Con finestra trasparente
  • Con coperchio sollevabile
  • Con indicatore per l'aggiunta di frutta o noci
  • 12 programmi selezionabili
  • 90 varianti programmabili
  • Programma veloce 80 minuti
  • Con rivestimento antiaderente
  • Le istruzioni per l'uso contengono proposte per ricette
  • Sono inclusi: 1 caraffa graduata, 1 cucchiaio e 1 gancio per estrarre il cestello del pane
  • Lunghezza cavo: 150 cm

Da un punto di vista del rapporto qualità/prezzo il prodotto appare molto interessante, la differenza sostanziale rispetto ai modelli testati in questo blog consiste nel fatto che questa Mdp è dotata di un cestello più grande (supporta pezzature da 750g, 1000g, 1250g) e di due lame impastanti.

Questo può essere un limite per chi desidera produrre pezzature piccole e pregiate da 350g o 500g.  E' possibile però ovviare a questo problema acquistando due cestelli più piccoli che si fissano indipendentemente su ognuno dei due perni. Questo stratagemma permetterebbe la produzione contemporanea di due pagnotte da 350g/500g, ipotesi tecnicamente molto interessante.

EDIT: pare purtroppo che i cestelli da 500g per la KH1171 non siano disponibili presso il distributore italiano dei prodotti Bifinett. 

Degna di nota l'estensione del timer a 15 ore, molto utile per l'esecuzione del protocollo di panificazione basato su poolish. E' presente inoltre anche il programma 'marmellata', utile per produrre anche la polenta in generose quantità.  

Per chi volesse consultare nel dettaglio il manuale operativo prima dell'acquisto: Bifinett KH1171

microguru  

73 commenti:

claudiocal ha detto...

innanzitutto stracomplimenti per il blog!
ho visto la pubblicità lidl e mi sono informato...
mi domandavo...essendo single....le pagnotte da 350gr con questa macchina, le riesco a fare seguendo la tua ricetta che dimezza gli ingredienti?
l unica accortezza è interrompere la cottura 10 minuti prima sennò si brucia?

microguru ha detto...

@claudiocal

la KH1171 ha un cestello più grande e potrebbe avere difficoltà ad impastare uniformemente i 250g di farina necessari per la pagnotta da 350g.
O ti compri un cestello piccolo (opzionale) da inserire su uno dei due perni oppure ti suggerisco di puntare sul modello testato in questo blog, il KH1172, pensato per pezzature più piccole.

Per la procedura tutte le info sono contenute in questo blog e nel manuale di panificazione che trovi nei primi post.

:)

claudiocal ha detto...

preso a 39 l unica da 500gr trovata....
la princess 152001...

nrambelli ha detto...

Ciao, appena approdata su questo blog (molto interessante) mi complimento per il lavoro svolto :) ma devo purtroppo comunicarvi che la bifnett kh1171 non ha l'opzione dei due cestelli (ho appena finito di parlare con la ditta italiana che fornisce i ricambi).
Ciao
Natalia

microguru ha detto...

@natalia

grazie per il contributo.
I modelli KH2231 e KH2232 prevedono la possibilità di sostituire il cestello da 1250g con 2 cestelli da 500g.
La meccanica è molto simile a quella della KH1171, non mi stupirei se i cestelli da 500g risultassero compatibili e che si trattasse meramente di un problema di opportunità commerciale di distribuzione in Italia.

:)

Anonimo ha detto...

ho appena acquistato la mdp in oggetto e francamente mi aspettavo un ricettario più preciso, non so da dove iniziare, spero di riuscire,ciao Lucia D.

claudiocal ha detto...

fatti i primi pani!
il primo fantastico ma forse un pò crudo.
il secondo non mi è ricresciuto.
il terzo ho messo gli ingredienti di un ciamellone e non è venuto male,solo un pò crudo XD
quarto non male.crosta dura come piace a me in quanto finito il ane gli ho fatto fare in aggiunta un programma e mezzo di solo cottura.

il mio problema è che l interno viene sempre un pò troppo crudo...ho anche ridotto un minimo i liquidi ma è ancora cosi....
oggi riprovo col ciambellone..

marbaltico ha detto...

@claudiocal

Ciao, seguo questo blog (e faccio pane) da diversi mesi, con grande soddisfazione.
Leggendo che ti viene sempre un po' crudo, non vorrei tu cascassi nel mio stesso errore: tagliando il pane caldo con un coltello a temperatura ambiente, la condensa fa comparire delle macchie più scure che fanno pensare a una scarsa cottura o a una sbagliata lievitazione...

claudiocal ha detto...

effettivamente io lo taglio caldo perche mi piace mangiarlo caldo :)
non si deve?

marbaltico ha detto...

@claudiocal

Anche a me piace caldo, non ci sono problemi a tagliarlo caldo, anzi bisogna farlo se no la crosta si diventa molle...

L'importante è sapere che quelle macchioline non significa che è cotto poco...

Ciao!

claudiocal ha detto...

perfetto allora =)

claudiocal ha detto...

parliamo del lievito?
voi che usate?
io quello di birra e vorrei passare a quello secco...ho preso paneangeli "pizzaiolo" ma ora leggo ne manuale che dovevo prenderne un altro tipo.questo va bene uguale?
p.s. è molto caro rispetto a quello di birra! e non mi tornano i conti rispetto a quelli fatti dall autore del blog :)

Ivo ha detto...

Ciao a tutti. Premesso che il top sarebbe avere la pasta madre fatta in casa ma sappiamo già che non la MdP purtroppo non va d'accordo, fra il lievito di birra in cubetti o quello in polvere perchè scegliere il secondo? Io all'inizio usavo quello, poi sono passato definitivamente a quello a cubetti......

microguru ha detto...

@claudiocal

il lievito 'pizzaiolo' è un lievito chimico (sconsigliato per il pane), non è lievito di birra.
Di quest'ultimo ne esistono varie forme, le più comuni sono il lievito fresco in cubetti e il lievito secco (tipo MastroFornaio).
Ma entrambi contengono il saccaromicete, scegli la variante che preferisci considerando che 25g di lievito fresco= 7g di lievito secco.

@Ivo

E' soprattutto una questione pratica, il costo è identico, il lievito secco si conserva in dispensa, non odora, non sporca ed è dosabile con precisione.
Se il lievito fresco è mal conservato ne diminuisce l'efficacia in quanto gran parte dei saccaromiceti soccombono.

:)

lara ha detto...

salve a tutti ho acquistato la macchina del pane la bifinet 1171 purtroppo era l'ultima e la confezione era aperta infatti non vi ho trovato il manuale delle ricette. sapete indicarmi dove posso rivolgermi : siti, negozi rivenditori ecc ? vi ringrazio anticipatamente

Anonimo ha detto...

Ciao volevo comprare questa MdP ma volevo sapere se è possibile, secondo te, fare un pane da 350g usando la tecnica descritta da te in questo tuo vecchio post:http://lamacchinadelpane.blogspot.com/2008/10/il-santo-graal-della-mdp-la-pagnotta-da.html
Grazie,
Monica.

microguru ha detto...

@Monica

Il cestello della KH1171 ha una dimensione maggiore, pensata per una capienza max di 1250g.
Potresti dunque avere maggiori difficoltà a lavorare in modo omogeneo appena 350g di impasto in quanto esso si distribuisce su una superficie maggiore in fondo al cestello.
Si tratta quindi di individuare la capienza minima della MdP, a spanne direi che 500g dovrebbe riuscire a gestirli.

:)

Anonimo ha detto...

Grazie mille.
ciao.
Monica

DG ha detto...

anche io ho comprato la Mdp di LIDL, ma viene crudo.

Anonimo ha detto...

ho appena compratola macchina,con entusiasmo volevo provarla ma francamente le istruzioni nn sono ungran che ho dovuto tochliere il tutto e infornarlo al forno
spero bene.

ele ha detto...

HO ACQUISTATO LA MdP sabato e tutte le sere ho il pane caldo e croccante. Io non mi sono attenuta al ricettario, ma ho avuto la ricetta da una mia amica e vi garantisco che è risultato subito perfetto. Per il formato da 750 gr. occorrono: 350 ml di acqua; 500 gr di farina; un pizzico di sale e un pizzico di zucchero; mezzo cubetto di lievito lo aggiungo in ultimo perchè non deve toccare i liquidi. Il programma uso quello del pane normale e la cottura scura (anche se è ancora un pò chiara) ma mi piace lo stesso.

ele ha detto...

QUALCUNO PUO' AIUTARMI?
Nel ricettario della MdP c'è scritto, es: 600 gr di farina tipo 550.
Cosa si intende per tipo 550, tipo 600 ecc.....

Anonimo ha detto...

per i codici delle farine segui questo link

http://ulisse.sissa.it/chiediAUlisse/domanda/2005/Ucau050215d001

ArThu ha detto...

Ciao Buon Giorno,

volevo segnalare alcune cose:

-la macchina del pane viene riproposta lunedì 21 dicembre.

-personalmente l'ho comprata oramai due anni fà e mi trovo stra bene. Ho acquistato anche i due cestelli + piccoli e uso quasi sempre quelli. All'interno della confezione c'è un modulino d'ordine. L'ho compilato e in tre settimane circa mi sono arrivati i cestelli. La macchina del pane Bifinett è di produzione tedesca e qui di seguito vi indico il sito del produttore dove potete trovare le istruzioni e chi fa l'assistenza: http://www.kompernass.com/pages/index.php?page=1,3,1,1&brand=bifinett&lang=it.
Per quel che concerne il dosaggio per i cestelli "piccoli" di solito uso sempre gli stessi quantitativi sia per pane nero, sia per pane bianco base: 150ml acqua, 240ml farina, olio/burro, sale, zucchero q.b. e una bustina di lievito. Se avete bisogno di qualche chiarimento ed usando la Bifinett spesso e da anni, cercherò di rispondere al meglio. Buon Pane.

Anonimo ha detto...

Che intendi per 2 cestelli più piccoli?
Nella mia KH1171 ho trovato il modulo per l'aquisto di 1 cestello con 2 pale a 20 euro spedizione inclusa.
Però il cestello mi sembra abbia uno scomparto unico. Tu come hai fatto ad averlo doppio?

Anonimo ha detto...

Ho provato la KH1171 con poolish da 8 ore (300gr di acqua, 300gr di manitoba, 0,5 di lievito) e poi (grazie al timer da 15 ore) 300gr farina integrale, 2 cucchiaini di strutto, 2 di zucchero e sale. Il tutto ribaltato a 35 minuti dalla fine e tagliato per preservare la crosta. Perfetto. Sono entusiato.

Anonimo ha detto...

Anonimo del 25 Dicembre, mi dai ultieriori dettagli sulla tua ricetta del pane? Tra quelle presenti nel manuale... non mi garba tanto dover usare il latte per ottenere il "vero" pane.

Anonimo ha detto...

Ricetta semplicissima:
Apri la KH1171 e ci butti dentro 300gr di acqua, 300gr di farina manitoba, 0,5 di lievito secco e lanci il programma n.6 da 15 minuti di solo impasto. Stop. Poi butti dentro (senza impastarli) anche altri 300gr farina integrale, 1 cucchiaino di strutto, 2 di zucchero e sale.
Metti il timer per posticipare di 11 ore il programa per pani integrali e 35 minuti prima di fine cottura ribalti il pane affichè cuocia uniforme.
Sfornato il pane, va tagliato a metà e deposto su griglia per espellere l'umido senza afflosciare la crosta.
-|-|-|-|-|-|-|-|-|-|--|-|-|-|-|-|-|-|
Se vuoi un pane con i buchi dentro, allora prova così:
apri la KH1171, butta dentro 300gr di acqua, 250gr di manitoba, 300gr di farina integrale, 50gr di acqua in cui avrai sciolto mezzo cucchiaINO di lievito secco. Lancia l'impasto anche per meno di 15minuti e lascia riposare per oltre 12 ore. Crescerà tanto. Dunque tira fuori la poltiglia spargendo farina (se no ti appiccichi) e piegala in 4 (allunga i lembi su, giù, destra e manca...ripiegandoli uno sull'altro). Ributta in macchina e dopo 2 o 3 ore (quando torna a crescere) lancia la cottura come la preferisci.

miky ha detto...

ieri ho comprato da lidl la "sfornapane automatica" ed oggi ho fatto il mio primo pane. Dopo aver pasato un paio d'ore sul ricettario... il pane mi e' venuto!Ho usato la farina pronta comprata al carrefour della "molino rossetto" con 350 ml di acqua ed avviato il programma 1.La prossima volta mi basterà usare la doratura più forte.Ma il pane e' venuto bene.Che soddisfazione. Qualcuno mi sa dire che farina e' la 1150- la 1050 e la 997? sono riuscita a trovare che la 405 corrisponde a 00 e la 550 alla 0.

cristina ha detto...

ho iniziato ad usare la macchina per il pane. Il mio problema è che rimane completamente bianco anche se cotto all'interno e programmando con doratura scura. devo pensare al malfunzionamento della macchina?

federica.cioni ha detto...

salve a tutti! complimenti per il sito, molto interessante...a Natale hanno regalato anche a me la MDP della Lidl..e sto cercando ricette su internet....adesso mi propongo di fare il pane pugliese..ho trovato molte ricette, tutte con le stesse dosi, ma tutte parlano di Programma French...sapete dirmi a qualche programma della MDP Lidl corrisponde?grazie, Federica

annablu.18 ha detto...

Un saluto a tutti. Qualcuno può darmi informazioni su dove trovare le lame impastanti per la mdp Bifnett KH1171 ...? Ne ho persa una ... Grazie.

Anonimo ha detto...

spero che il tuo blog possa diffondere questa utile info sulla KH1171.
La uso da 9mesi con soddisfazione ma da subito mi sono reso conto che in fase di impasto che le pale si alzano a causa dell'impasto stesso.
Questo non crea nessun problema su tutte le altre MDP, in questa invece, avendo lo scasso anti rotazione della pala sull'alberino del motore di solo 1cm, la pala comincia a fare dei giri a vuoto, e con il tempo si usura l'interno.
Il difetto procura perdite di pulviscolo nero (zama) nel pane, e si è costretti a cambiarle spesso.
Ho già acquistato delle nuove pale dall'assistenza Italiana, spiegando che il problema non si sarebbe risolto. Anche se gentilmenete, mi hanno risposto che le pale sono materiale di consumo. Ma quì il problema non è che si usura la pale per colpa del pane, ma per un progetto sbagliato.
Ho scritto quindi alla Kompernsas DE, ma purtroppo il messaggio è stato ridiretto sull'ass.Italiana, tornando quindi al punto di partenza.
Sarebbe un prodotto eccezzionale, purtroppo questo problema lo rende inutilizzabile.

Ciao :)

annablu.18 ha detto...

Prendo atto e grazie delle informazioni che terrò ben presenti.
Cordiali saluti

stefanoroma ha detto...

Grazie innanzitutto per aver creato questo blog.
Ho comprato proprio ieri la Bifinett KH1171 ma domani la riporto alla LIDL per la sostituzione (speriamo tutto bene).
Ho riscontrato due problemi: quando fa l'impasto si sentono gli ingranaggi delle pale grattare o scattare non so, ma fa un rumore irresitibile; appena entra in funzione la cottura del pane salta la corrente.
Nessuno di voi ha o ha avuto di questi problemi?
Grazie

gabriella ha detto...

Da circa un anno faccio del pane buonissimo con la mia bifinett, ma il problema è come estrarre il pane dall cestello, specialmente ora che si è leggermente deformato, poi qui sul blog leggo del problema delle pale, e anche questo non è da sottovalutare

microguru ha detto...

@gabriella

per facilitare l'estrazione della pagnotta di norma e' sufficiente lubrificare il perno della paletta impastante con olio di oliva extravergine.
Se il cestello e' deformato probabilmente non e' la paletta a trattenere il pane ma il cestello stesso, che necessita di essere sostituito.

:)
microguru

MazE ha detto...

Ho appena trovato il blog cercando lumi sulla classificazione delle farine tedesche. Devo ancora esplorarlo ma sembra una cosa eccezionale, proprio come questa MdP Lidl che avevo preso come regalo di Natale per i miei: dopo qualche giorno è diventata di casa ... in casa nostra!
A parte un flop alla seconda pagnotta l'ordigno non perde un colpo e va sempre a segno: pane buonissimo e apprezzato da tutta la famiglia, perfino mio figlio di 12 anni si è appassionato e prepara pagnotte degne di nota.
In effetti ai primi tentativi qualche problema con il manuale lo abbiamo avuto, ma adesso va tutto bene e siamo in continua sperimentazione alternata a pagnotte standard.

Dopo breve lettura siamo pronti alla manovra del ribaltamento :)

A proposito del problema delle palette, abbiamo anche noi notato le tracce di zama dopo alcune pagnotte. Io ho pensato potesse essere un residuo del lubrificante iniziale, per cui ho effettivamente smontato e pulito i perni, dopodichè il problema non si è ripresentato. Le nostre palette non si sfilano, forse anche perchè non insistiamo molto nel pulirle e magari possono essere le tracce di farina e pane che le fanno rimanere meglio incastrate sui perni. Saluti a tutti i panificatori !

nekomonogatari ha detto...

Ciao a tutti e complimenti per il blog.
Ho scritto perchè ho due domande da fare:

- come posso adattare la ricetta standard "pane bianco classico" per 1250 grammi anzichè 1000?
- perchè, senza apportare alcuna variazione negli ingredienti, alcune volte il pane lievita eccessivamente (alza lievemente lo sportello) oppure troppo poco (l'interno rimane quasi crudo)?

Grazie per i consigli.

frolla71 ha detto...

Buonasera a tutti!!! Chiedo a voi se qualcuno che ha la Bifinett ha avuto problemi di grande rumore.....a causa penso delle pale che paiono stare larghe nella sede....questa è l'idea che mi sono fatta.
Per il resto cuoce a meraviglia ed è ricca di programmi utili. Non ho piu' lo scontrino...anche se l'ho acquistata da un mese.Cosa mii consigliate? Luisa

Rinaieskj ha detto...

Salve, nella mia Bifinett una paletta gira molto lentamente rispetto all'altra (a volte è quasi ferma). O meglio, gira lentamente uno dei due perni che fa girare le palette, infatti invertendo la posizione del cestello la paletta lenta inizia a girare normalmente mentre l'altra diventa lentissima.
E' normale ciò? Accade anche alla vostra macchina?
Il fatto è che alla fine il pane esce fuori comunque, anche se leggermente più basso nell'estremità della paletta che non gira e, sempre nello stesso punto, sporco di farina bianca non trascinata nell'impasto.

Anonimo ha detto...

Devo dire che i risultati che ho ottenuti sono ottimi, ottimo anche il prezzo, oltre a fare un ottimo pane, lo uso anche per impastare e lievitare la pizza, per impastare pasta e pizze rustiche. A natale ho fatto anche il panettone con ottimi risultati. Tuttavia qualche problema c'è: a differenza del primo modello con una ventola, questo bisogna controllare che le ventole siano in funzione, più di una volta mi è successo che la macchina è entrata in funzione e le ventole no e vi garantisco che controllo sempre il montaggio del cestello e delle ventole prima dell'uso. Inoltre questo tipo di incastro non mi piace, era migliore quello del modello precedente.Anche i consigli per la cottura non sono giusti, io per 400Grammi di farina uso il massimo della doratura ed il massimo del tempo, insomma uso il programma per la quantità massima di farina. Spesso poi il pane appena fatto sia caldo che freddo non riesce a venire fuori ed a staccarsi dalle ventole, anche se uso la giusta quantità di olio per impastare.
I ricambi poi sono troppo costosi.

Un Prato in Verde ha detto...

Salve, complimenti per il blog, ho imparato un sacco di cose qua dentro...
Ho letto che da lunedì 3 maggio Lidl vende di nuovo lo Sfornapane automatico dalla foto si intuisce che è la Bifinett KH1171.
Sarei molto tentata nel comprarla, ma credo di aver capito che per me sarebbe più indicata la KH1172 visto che vorrei del pane non oltre i 500 grammi.
Qualcuno può dirmi se esiste un rivenditore anche online, dove posso acquistarla? Ho cercato su Google ma non ho trovato niente.
Grazie

nocciolidiciliegia/uva ha detto...

ciao , ho appena comprato la MDP , vorrei sapere se è consigliabile prendere cestello e palette di ricambio , visto che è allegato una cartolina per ordinarli , hanno un'usura veloce ?
Grazie a tutti quelli che mi potranno rispondere .
Adriano

Anonimo ha detto...

Comprata stamattina alla lidl e fatto il primo pane. Abbiamo provato con una delle farine già preparate che vendono sempre alla lidl e il risultato è stato ottimo, meglio di quanto sperassi visto che era la prima prova. Abbiamo solo impostato il programma 5 e ha fatto tutto da sola. Ovviamente resterò sintonizzato su questo blog perché entusiasti dell'acquisto fatto.
Pavelo

Albania ha detto...

COMLIMENTI PER IL BLOG

Howie ha detto...

ciao a tutti. uso la macchina Bifinett da novembre 2009. il pane ormai è più che collaudato specialmente con la farina tedesca con i semi di girasole. la marmellata rimane liquida ma la pasta per la pizza viene benissimo ! bisogna avere l'accortezza di farla lievitare un po' anche dopo il tempo passato nella macchina. a voi provare !

viola9999 ha detto...

ma quanto costa ora da lidl questa macchina per il pane? e poi mi chiedevo come viene la marmellata?

Anonimo ha detto...

dal 30/08/2010 è disponibile al lidl la mdp a 44 €

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, uso la KH1171 da Marzo 2010 due volte alla settimana.
Nessun problema fino al mese scorso, quando ha iniziato a venir via una paletta dal perno e l'antiaderente del cestello si è consumato in corrispondenza delle pieghe di rinforzo: ora risulta difficile estrarre il pane perchè tende ad incollarsi al cestello. Ovviamente, battendo forte per estralo ho deformato il cestello ed ora ne ordinerò uno di ricambio.
Il dubbio è: spendere 20 euro per i ricambi o 44 euro ed avere tutto nuovo?

benny ha detto...

ciao a tutti! ho anch'io la MDP e vorrei provare ad usarla ma purtroppo ho perduto istruzioni e il ricettario.Le istruzioni le ho trovate su internet ma il ricettario no!
Qualcuno può aiutarmi??

Ale ha detto...

Ciao a tutti...e congratulazioni a microguru per il blog, molto utile...congratulazioni che ho già fatto anche via mail.

Intervengo qui perchè leggo che parlate di lieviti, nei primi commenti a questo post.
Io attualmente faccio pagnotte di circa 600 gr facendo un poolish di circa 200 gr di farina e 200 d'acqua, col consueto mezzo grammo di lievito.

Ho trovato in giro diverse ricette per fare il panettone, e vorrei provare questo natale...tutte si basano sull'utilizzo di un cubetto di lievito di birra e su una sequenza di 2-3 impasti e riposi di 1-2 ore nella macchina del pane...in modo da far lievitare benissimo l'impasto. Ora io mi chiedevo...secondo voi posso fare il poolish anche in questo caso ?
Io farei un poolish la sera, poi farei magari le sequenze di impasto e lievitazione come dicono le ricette dalla mattina, per avere un panettone pronto nel pomeriggio. Ma, nel caso fosse consigliabile fare il poolish...quanto lievito devo mettere secondo voi ???
Grazie !

illy ha detto...

chiedo info come utilizzare la macchina per fare la marmellata di fichi chi mi può dare sia la ricetta e spiegarmi come si utilizza il macchinario? ho perso il libretto delle istruzioni grazie ancora

gabblog ha detto...

Blog molto ben fatto, i miei complimenti.
Ho appena comprato una macchina SilverCrest SBB 850 A1 da Lidl, con cestello a doppie pale (o lame a dir si voglia), devo dire molto bella e meno rumorosa di quella che avevo prima che è andata alla frutta (alla pensione no che prima che arrivi a 70anni! ;) Volevo solo dire che ho fatto un impasto da 300g di farina + 180g di acqua e pur non avendo una forma perfetta, visto che non si distribuisce uniformemente su tutto il cestello il risultato è ottimo. (volendo posso inviare foto della riuscita della forma) ciao e grazie ancora

MazE ha detto...

Per chi usa la KH1171 ed ha qualche problema di pane che gonfia troppo e poi si affloscia prima della fine cottura, consultata l'assistenza mi hanno suggerito di aggiungere un paio di cucchiai di farina alle dosi consigliate. Sembra funzionare, siamo ripartiti alla grande dopo una lunga pausa di delusioni a catena (e una coppia di pale nuove).

giola 64 ha detto...

Ciao a tutti! Anche io ho fatto la prima esperienza con KH1171. Il pane è venuto bene, ma il problema è che le pale si inglobano nel pane durante la cottura ed estraendo la pagnotta si staccano dalla macchina e restano dentro il pane. Per estrarle devo "sfigurare" la pagnotta... come risolvere?

gabblog ha detto...

Come consiglia il blog, conviene ungere con olio o strutto le pale prima dell'inserimento degli ingredienti. Con la mia macchina Silvercrest SBB 850 A1 viene dato a corredo un fattapposta; un filo di metallo rigido leggermente ricurvo da una parte (per infilare la pala) e ricurvo dall'altra parte a formare un cerchio per impugnarlo

Anonimo ha detto...

Io ho una Bifinett presa al Lidl due o tre anni fa. Faccio il pane a periodi: es. in una settimana lo faccio per tre volte e poi magari non faccio più il pane per due mesi.
La mia Bifinett è un modello con due vaschette. Una delle due in particolare ha il problema che la pala tende a bloccarsi tra una sfornata e l'altra di, magari, due - tre giorni seguenti. Vorrei sapere se si può mettere qualcosa (che ne so, magari olio per macchine da cucire) per mantenere ben mobile il meccanismo di rotazione della pala, grazie.

gabblog ha detto...

Ti consiglio di lavare bene con una spazzola e/o una spugnetta sia pala che perno su cui si mette la pale.
Se il pane residuo si secca tende a diventare colla (cf colla di farina) e rendere difficile l'estrazione delle pale.
La soluzione ampiamente consigliata in questo blog è quello di ungere con un po' di olio da cucina le pale ed i perni prima di inserire gli ingredienti

Silvietta ha detto...

Ciao a tutti.
Ho comprato la mitica Bifinett ben oltre 5 anni fa. L'ho presa essenzialmente per il prezzo e provandola ne sono contentissima. Io uso farine senza glutine e il pane è favoloso! Faccio inoltre anche impasti per la pizza e torte e non sbaglia un colpo! La prima che avevo preso mi ha dato dei problemi (ora non ricordo) ed avendo ancora lo scontrino ed essendo coperta da garanzia di due anni ho contattato il servizio assistenza. FANTASTICI! Hanno mandato un corriere che contestualmente ha ritirato la mia con problemi e me l'hanno sostituita con una macchina nuova. Veramente validi.

Anonimo ha detto...

ma non ci sta un sito con altre ricette?

Vincenza ha detto...

Oggi orovo ad andare a comprare la SuperCrest alla Lidl. Spero di trovarla. MI avete entusiasmata...

Anonimo ha detto...

Usando il programma 2 l'ultima impastatura si ha quando mancano 1 ora e 50 minuti alla fine del programma.... a questo punto basta togliere le alette dall'impasto con il ferretto ricurvo e a fine cottura il pane esce quasi da solo :)

gilda umilietti ha detto...

io ho la makina x il pane bifinet ma mi servirebbe il libretto di modalita d uso dove lo trovo? grazie

salvo ha detto...

io ho la macchina Bifinett kh 1171, il pane veniva buono a lavorato neanche tre mesi e già da buttare via a causa della cinghia del motore si è rotta due cinghie che poi si trovano in punto scomodo per cambiare le cinghie bisogna smontare tutta la macchina togliere le schede elettroniche ecc.... sono vere trappole per durare poco sono rimasto deluso, non solo a me capitò di usarla dopo la scadenza della garanzia a causa del tempo che non avevo per leggermi bene le istruzioni così la cominciai ad adoperare a gennaio di quest'anno ha lavorato meno di tre mesi e già si sono rotte le cinghie del motore che poi ci sarebbe da smontare tutti i pezzi per cambiare le cinghie è sono pure cinghie dentate difficile a trovare in commercio vorrei che i venditori ed il lanciatori di queste trappole leggessero il mio commento

Anonimo ha detto...

Per chi avesse perso il ricettario: si trova al seg. indirizzo:
http://www.kompernass.com/admin/view/manual/9bf0c38221c18f0b1e90bb2f009ca036.pdf
in italiano dalla pagina 106 e segg.

tiziano58 ha detto...

I pezzi di ricambio (tipo le palette che non ho più) dove si possono trovare?

Alessandro ha detto...

Ciao a tutti,

proprio ieri la mia Bifinett è definitivamente morta :-((( penso un guasto alla scheda. Devo dire che rispetto ad un'altra macchina del pane avuta precedentemente (marca molto più blasonata) sono stato molto soddisfatto. L'ho acquistata parecchi anni fa e l'ho utilizzata molto intensamente. Ho dovuto cambiare 2 volte una cinghia, sostituire le palette impastatrici più volte (mia moglie le rovinava tagliando il pane...) e anche il cestello. Una volta ho dovuto inventarmi come bloccare una delle due ruote dentate che ormai slittava rispetto al perno a causa della sede rovinata. Direi che di ricambi ho speso più che della macchina ma in ogni caso il costo annuo non supera i 15 euro. Mi ritengo molto soddisfatto. Tutte le macchine del pane sono fatte con meccanismi di plastica, impastare richiederebbe una meccanica totalmente differente con prezzi differenti. Almeno la Bifinett costa poco, non come altre macchine, praticamente identiche dal punto di vista tecnico, e che costano abbondantemente più del doppio.

NORIS ha detto...

Ciao a tutti!!!!
Ho comprato la mia Bifinett nel 2009 e ce l'ho ancora funzionante ritendomi Fortunata di aver scelto questa macchina!!!
Vorrei sapere volemdo regalarne una a mia sorella dove reperirla visto che nom la trovo più alla LDL della mia cittá (Lecce) Vi ringrazio anticipatamente!!!!!

microguru ha detto...

@NORIS

tieni d'occhio il sito LIDL, la MdP viene offerta regolarmente a Febbraio/Marzo da diversi anni a questa parte.

:)
microguru

Silvia Caporaso ha detto...

Ciao a tutti :-D ho letto tutti i commenti ma non trovo ancora la risposta alla domanda :quali sono i tempi di questa macchina del pane? Di solito impasta per 15'poi fa lievitare per 45'credo,ma successivamente impasta di nuovo. Esiste una lista dei tempi dei vari impasti +lievitazioni? Perchè di solito la faccio ricominciare daccapo.. Nel mio libretto neanche l'ombra

dekikaa ha detto...

Ciao a tutti!

Per i tempi per il pane integrale (quello che facciamo di solito in casa nostra) ci vogliono 3 ore e mezza. Esiste anche il programma fast di 2 ore e mezzo, dove escluso preriscaldamento, e con più corti tempi di lievitazione...

Comunque io sto per buttare questa macchina proprio oggi... Quoto tutte le lamentele riportate da altri utenti di questo forum.
La macchina funziona bene all'inizio, ma non é fatta per durare neanche un'anno. Penso che abbiamo fatto il pane solo 10 o 15 volte...
Smontarla é un incubo. Una delle cinghie é troppo vicina al cestello e si é praticamente sciolta dal calore.

Che tristezza...
Qualcuno conosce qualche macchina buna che potrebbe durare?

Grazie mille!

Anonimo ha detto...

E' la seconda macchina del pane che acquisto, ma si verifica sempre lo stesso problema: un gancio non gira bene. Forse sono io che sbaglio in qualcosa, accetto consigli!
Grazie!!!!